Scheda del libro
SILENZI VIETATI
Francesco Ceccamea


Fresco di una disastrosa esperienza in un corso di scrittura alla Baricco, Francesco scrive una mail al vecchio professore di Italiano. Il prof. è Massimo Onofri: proprio lui, il critico che insegna all’università e scrive sui giornali. Un uomo in carne ed ossa, insomma, come tutto in questo libro: Francesco ci prende gusto, e inonda il prof. di mail nelle quali racconta con ferocia tutta la sua vita, la famiglia, l’assurda provincia viterbese, le sedute dall’analista. L’autoritratto d’un giovane all’altezza dei nostri tempi, capace di spremere da un’autobiografia disperata i succhi di una comicità che non fa sconti a nessuno, a partire da se stesso. Una galleria di ritratti esilaranti: il padre infermiere che va a caccia per sentirsi macho; la madre insultata dalla vita che tradisce il marito con Gesù Cristo; una nonna rimbecillita che tutti sperano tiri le cuoia; una sorella un po’ fumata che non ne imbrocca una. Ma l’argomento preferito è il sesso, tra approcci surreali con le donne, impotenza e rassegnati ritorni alla masturbazione. Un libro implacabile, scritto da un nevrotico che sa di esserlo in un mondo di matti in libertà.

Pagine 225 - Prezzo € 13.00 - Anno 2008 - ISBN 978-88-8309-249-7 -
  Scrivi un commento Ordina
 
RASSEGNA STAMPA

Nessuna rassegna stampa inserita

 
ELENCO DEI COMMENTI AL LIBRO
 
 
 

Nessun commento inserito